milano46

news

News

05

Set
2020

Codogno-Milano, big match che vale mezza promozione

Lo Monaco e Rasoira nella sfida dello scorso anno

I rossoblù affrontano domani lo scontro al vertice in vantaggio di una partita, ma devono sfatare una tradizione negativa fatta di una sola vittoria nelle ultime 12 trasferte a Codogno. Un intreccio di sfide storiche, spesso decisive per i campionati, con un lungo intreccio di ex. Milano al completo, Fraschetti chiede ai suoi ragazzi la doppietta che ci manca da 23 anni

A Codogno per l’esame di maturità. Il Milano capolista al giro di boa di questo micro campionato di serie B affronta domani il big match in casa della grande avversaria del girone. Un appuntamento carico di significati, visto che le due squadre sono distanziate di una sola lunghezza e quindi si giocano buona parte delle chance di promozione proprio nello scontro diretto. A Codogno si va anche con la morte nel cuore, pensando che proprio da qui ha avuto inizio la terribile pandemia del Covid, ma proprio il Codogno è stata la squadra simbolo della ripresa non solo del baseball ma dello sport italiano nel famoso derby con il Piacenza che ha aperto in anticipo la stagione.

Ma Codogno-Milano rappresenta anche una sfida carica di significato dal punto di vista storico, se si pensa che i biancazzurri sono l’avversario più antico che abbiamo nel girone, tanto da averlo già affrontato 46 volte (14.a rivale di sempre per partite disputate) dal 1977 ad oggi con un bilancio complessivo favorevole ai padroni di casa (25 vittorie a 21). Codogno-Milano che è stata già in altre occasioni un duello per la promozione, come lo scorso anno o come negli anni Settanta oppure nell’81, quando sulla panchina codognese sedeva Carlo Fraschetti, padre del nostro attuale allenatore Marco e nonno del nostro catcher Luca, e anche questo è un motivo in più che si intreccia alla sfida.

Codogno-Milano è anche una galleria di tanti doppi ex: Beppe Carelli sicuramente quello più prestigioso, cresciuto nella Bassa e lanciato in serie A dal Milano prima della definitiva consacrazione a Rimini. Ma anche l’attuale pitching coach milanese Paganelli vanta una stagione giocata a Codogno. E poi Acquafresca e Hrast, Monelli e Marchini, Piazzi e Barbini, Bodini e Anedda, Capuozzo e Torchio, fino a Mazzotti che ha allenato entrambe le squadre. Per chiudere con la singolare posizione di Simone Pinazzi (un nome che in questro momento nel baseball va tanto di moda,(visto che il figlio Nicolò, in campo un anno fa a Codogno con il Milano, ha appena firmato per i Cincinnati Reds),  che ha partecipato sia alla più larga vittoria del Milano a Codogno, sia alla vittoria più netta dei codognesi contro i milanesi.

Infine la sfida di domani è anche una sfida alla tradizione incredibilmente negativa degli ultimi anni che vede il Milano (anche in versione United) vittorioso una sola volta a Codogno nelle ultime 12 trasferte: nel 2013 con Luca Marzullo lanciatore vincente e autore anche di un fuoricampo in battuta. L’ultima doppietta rossoblù a Codogno risale addirittura a 23 anni fa, nel 1997 in A2, firmata sul monte da Francesco Baldi e Paolo Cherubini, a conclusione di una serie favorevole di 8 vittorie consecutive del Milano in casa dei biancazzurri.

Per la cronaca, Fraschetti avrà a disposizione la rosa al completo e deve ancora scegliere il partente del primo incontro tra Pizzi, Coppola o eventualmente Polce. In attacco, invece, occhi puntati su Geronimo Morillo che da battitore designato sta trascinando la squadra con uno stratosferico 440 di media battuta.

Ecco i tabellini più significativi dei precedenti del Milano in trasferta a Codogno.

 

L’ULTIMA VOLTA A CODOGNO

Codogno, 16 giugno 2019 (serie B)
CODOGNO-MILANO 20-11

CODOGNO: 8 Zazzi (2/3), 6 Velazquez (5/5), 5 Rasoira (1/4), 2 Penalosa (1/3), dh Speziali (3/5), 9 Dolfini (0/3), 3 Severino (2/6), 7 Alberi (4/6), 4 Nani (1/3) (dal 6’ Locatelli 0/1); 1 Uttini (dal 2’ Zibra, dal 5’ Boccardi).
MILANO: 6 A.Capellano (2/6), 2 L.Fraschetti (2/5), 9 Turner (3/5), 4 Lo Monaco (1/6), 3 Sanguedolce (1/4), 8 M.Pasotto (1/3) (dal 6’ Giovanelli 0/2), 7 Fraulini (2/4), 5 Malli (3/3), dh Petrachi (1/3) (dall’8’ L.Capellano 1/1); 1 N.Pinazzi (dal 2’ Torri; dal 4’ Polce; dal 7’ Vialetto). All: M.Fraschetti.
Arbitri: De Vuono e Grassi.
Lanciatori: Uttini (Cod) 1.2 rl, 2 k, 2 bb, 4 bvc; Zibra (Cod) 2.1 rl, 2 k, 2 bb, 6 bvc; Bocciardi (Cod) 1 rl, 2 k, 0 bb, 0 bvc; Speziali (Cod) 2 rl, 0 k, 2 bb, 4 bvc; Velazquez (Cod) 2 rl, 1 k, 0 bb, 3 bvc; N.Pinazzi (Mil) 1 rl, 2 k, 5 bb, 2 bvc; Torri (Mil) 2.1 rl, 0 k, 3 bb, 9 bvc; Polce (Mil) 2.2 rl, 2 k, 3 bb, 4 bvc; Vialetto (Mil) 2 rl, 2 k, 3 bb, 4 bvc.
Note: doppi di M.Pasotto e Malli.

 

L’ULTIMA VITTORIA A CODOGNO

Codogno, 13 aprile 2013 (serie A2)
CODOGNO-SENAGOMILANO 1-13

CODOGNO:  4 Mt.Armigliati (1/2), 6 Bodini (0/3), 8 Albergoni (2/4), 2 Rasoira (0/4), 3 Martinelli (0/4), 9 Zazzi (1/3), 5 Manuel (0/1), dh Speziali (0/3), 7 Alberi (0/3) (dal 9’ Cantoni 0/0); 1 Cufre (0/2). All: M.Armigliati.
SENAGOMILANO: 5 Milani (1/5), 6 A.Bortolomai (1/4), 8 Realini (1/5), 2 Hernandez (1/3), 9 Banfi (0/4), dh Baravalle (0/2), 7 Vassallo (0/5), 3 Arrichiello (0/2) (dal 6’ R. Della Penna 1/1), 4 Lo Monaco (1/1); 1 Marzullo (2/2). All: Bonetti.
Arbitri: Campori e Checchi.
Lanciatori: Cufre (Cod) 5.1 rl, 4 k, 3 bb, 6 bvc; Albergoni (Cod) 2.1 rl, 4 k, 5 bb, 1 bvc; Bodini (Cod) 0.1 rl, 0 k, 0 bb, 1 bvc; Marzullo (Mil) 5 rl, 6 k, 5 bb, 3 bvc; R.Della Penna (Mil) 3 rl, 4 k, 1 bb, 1 bvc,
Fuoricampo: Marzullo.
Note: doppi di R.Della Penna e Lo Monaco.

 


LA VITTORIA PIU’ NETTA A CODOGNO

Codogno, 5 luglio 1997 (serie A2) 
CODOGNO-MILANO 2-17

CODOGNO:
8 Armigliati (0/3), 5 Rivas (1/3), dh Mi.Nani (0/2) (dal 7’ Bartyan 0/1), 6 Marenghi (1/3) (dal 7’ Forlini 0/1), 3 N.Barbini (0/2) (dal 7’ Ma.Nani 0/1), 7 Cipelletti (1/2), 2 Riva (0/1), 9 Garioni (0/2), 4 Mazzocchi (1/2); 1 Ettani (dal 4’ Bergamaschi). 
MILANO: 4 S.Spinosa (2/5), 8 Pinazzi (1/4), 5 Borroni (2/4), 3 Guerci (1/3), dh Fraschetti (3/5), 7 R.Pasotto (0/2), 2 Anedda (2/4), 6 A.Selmi (3/5), 9 T.Pasotto (2/4); 1 Baldi (dal 6’ Torchio). All:P.Re.
Arbitri: Boidi e Checchi.
Lanciatori: Ettani (Co) 3 rl, 2 k, 5 bb, 7 bvc; Bergamaschi (Co) 3 rl, 1 k, 6 bb, 5 bvc; Mazzocchi (Co); Baldi (Mi) 5 rl, 3 k, 6 bb, 4 bvc; Torchio (Mi) 2 rl, 2 k, 0 bb, 0 bvc.
Note: doppio di Cipelletti.

 

LA SCONFITTA PIU’ PESANTE A CODOGNO

Codogno, 26 maggio 2001 (serie A2)
CODOGNO-MILANO 23-2

CODOGNO: 5 Armigliati (3/5), 9 Pinazzi (3/4), 8 Baldacci (3/6), 1 Fi.Comelli (2/4), 3 Cipelletti (2/4) (dal 6’ Capuozzo 1/1), 7 Mi.Nani (0/4), 6 Boiocchi (2/4), 2 Bellanova (4/5), 4 L.Bassi (1/3).
MILANO: 7 F.Casiraghi (1/4), 5 Bellesi (1/2) (dal 4’ Bodini 1/2), 2 Anedda (1/3) (dal 7’ Quisini 0/1), 3 Guerci (1/2) (dal 5’ Fasani 0/1), 8 R.Pasotto (2/3), 9 Franci (0/2) (dal 4’ Parisini 1/1), 4 Corbo (0/2), dh M.Casiraghi (0/2) (dal 6’ Villa 0/1), 6 Selmi (0/3); 1 Torchio (dal 3’ Baldi; dal 5’ Pomogranato). All: D’Odorico
Arbitri: De Angelis e Cavalca.
Lanciatori: Fi.Comelli (Co) 7 rl, 8 k, 1 bb, 8 bvc; Torchio (Mi) 2.2 rl, 1 k, 2 bb, 10 bvc; Baldi (Mi) 1.1 rl, 0 k, 4 bb, 5 bvc; Pomogranato (Mi) 2 rl, 1 k, 0 bb, 6 bvc
Fuoricampo: Fi.Comelli al 1’, Baldacci al 2’, Armigliati (da 4 p.) al 6’.
Note: doppi di Baldacci e Bellanova

loghivari
FondazioneItaliaBlue logobaseballit Logosmi1a1a Logosmi1a1a2
colonnasinistra

listanews

Altre news

22 Settembre 2020
Tempo di nomination per il IX premio Doriano Donnabella...

19 Settembre 2020
Borroni, 60 anni di un pendolare del baseball...

17 Settembre 2020
Reyes, 6 kappa consecutivi per la seconda volta Capellano entra tra i primi 100 rossoblù...

14 Settembre 2020
Milano-Piacenza, un pari che fa male nella giornata più nera...

13 Settembre 2020
Milano-Piacenza, sfida chiave per puntare in alto...

09 Settembre 2020
Bancora-Capellano quinta coppia di sempre 2B-SS Secondo HR di Garrido: a un rossoblù non...

apri_rassegna

Rassegna Stampa

03 Giugno 2020

www.ilgiorno.it

colonnadestra

Headline milano46 logofibs