milano46

news

News

15

Lug
2020

Cifre è curiosità rossoblù dopo la prima giornata
Lo Monaco scavalca Pensieri: quinto 2.a base di sempre

Roberto Pensieri e Andrea Lo Monaco

Prime statistiche stagionali dopo Milano-Codogno. Andrea Lo Monaco supera Roberto Pensieri e diventa il quinto seconda base della storia rossoblù. Ora ha nel mirino il presidente Selmi. I dominicani Reyes-Garrido-Colon-Murillo; quattro stranieri della stessa nazionalità dopo 22 anni, dai tempi di Newman-Sheldon-Miller-Farrell

Come di consueto accompagniamo il nostro cammino nel campionato di serie B con i riferimenti statistici e le curiosità legate al Milano. La prima nota significativa della stagione riguarda Andrea Lo Monaco, il 27enne interno rossoblù che contro il Codogno ha toccato la sua 102.a partita da titolare in seconda base, scavalcando Roberto Pensieri e diventando il quinto giocatore di tutti i tempi in questo ruolo nella storia del Milano dopo Maurizio Brusati, Ugo Balzani, Alberto Spinosa e l’attuale presidente Alessandro Selmi, che lo precede di due sole partite. Lo Monaco ha giocato la sua prima partita da titolare in seconda il 17 aprile 2011 in SenagoMilano-Junior Grosseto 12-18, sua partita di esordio in prima squadra e in serie A2. In quell’occasione Lo Monaco era in diamante con Wong in prima, Guzman in terza e Silva interbase. Pensieri invece ha giocato la sua prima partita da seconda base titolare in Milano-Grosseto 1-2 di serie A1 del 14 aprile 1973 (con Novali in prima, Spinosa in terza e Punaro interbase) e la sua 101.a e ultima in Grosseto-Milano 28-6 sempre di serie A1 del 10 agosto 1980 (con Lanaro in prima, Borroni in terza e Mazzotti interbase). 
Sempre in fatto di presenze per ruolo, Luca Fraschetti ha giocato la sua 27.a partita da catcher, eguagliando un mito come Roberto Bianchi, 27 volte titolare dietro il piatto del Milano tra il ’90 e il ’91. Per quanto riguarda le presenze assolute in rossoblù, va invece annotato che Marco Pasotto ha raggiunto le 125 partite nel Milano, scavalcando Massimo Monelli, pitcher degli anni Sessanta-Settanta, fermo a quota 124. Non solo, ma Pasotto ha anche eguagliato lo zio Thomas (attuale coach di Fraschetti) con 24 partite da titolare all’esterno sinistro.
Un’altra curiosità riguarda invece gli stranieri schierati dal Milano: Reyes, Garrido, Colon e Morillo, un quartetto dominicano senza precedenti nella storia rossoblù. Arrivano però a quota 11 i dominicani che hanno giocato nel Milano, a partire da Miguel Herrera che tra il 2003 e il 2008 è stato lo straniero che ha sommato più presenze nel nostro club (152, unico giocatore proveniente dall’estero ad essere tra i primi 50 rossoblù della storia). L’ultima volta che il Milano ha utilizzato quattro stranieri della stessa nazionalità è stato nel 1998, ultima stagione in A1, con i quattro statunitensi Newman, Sheldon, Miller e Farrell. Quattro giocatori di orgine straniera contemporaneamente in campo non si vedevano dal 28 agosto 2011 in Castenaso-SenagoMilano 16-3, playoff di IBL2, quando Bonetti schierò il dominicano Cabrera catcher, il cubano Wong in prima, l'argentino Drago interbase e l'altro dominicano Guzman esterno sinistro. Domenica nella seconda sfida contro il Codogno invece hanno giocato Reyes lanciatore, Garrido in terza, Colon esterno destro e Morillo designato.

loghivari
FondazioneItaliaBlue logobaseballit Logosmi1a1a Logosmi1a1a2
colonnasinistra

listanews

Altre news

03 Agosto 2020
Il Milano fermato sull''uno a uno dal Fossano al Kennedy...

01 Agosto 2020
Milano-Fossano per dare una svolta al campionato...

27 Luglio 2020
Auguri a Lele Chiapasco, 90 anni da pioniere...

22 Luglio 2020
Reyes, 18 kappa, terzo nel Milano dietro Glorioso e Lono Meazza terzo pitcher più giovane...

20 Luglio 2020
Milano, doppietta pesante a Piacenza con Pizzi, Garrido, Lo Monaco e super Reyes...

18 Luglio 2020
Piacenza-Milano alla cinquantesima sfida...

apri_rassegna

Rassegna Stampa

03 Giugno 2020

www.ilgiorno.it

colonnadestra

Headline milano46 logofibs