milano46

news

News

16

Giu
2019

A Codogno due sconfitte dai due volti

Giornata no per il Milano che incassa due sconfitte dalla capolista Codogno lottando alla pari nella prima partita con un ottimo Capellano sul monte e cedendo solo di un punto (4-3) all'8°, ma subendo 20 pinti (a 11) nella seconda sfida. Domenica a Fossano bisognerà cambiare marcia se si vuol restare in zona playoff

Niente da fare. Il campo di Codogno resta ostico per il Milano e la capolista respinge l’assalto dei rossoblù in una domenica a due facce: nella prima partita i padroni di casa la spuntano infatti di un solo punto al termine di una sfida equilibratissima, nella seconda invece dilagano e, pur subendo una decina di punti, infliggono al Milano un pesante 20-11 che evita solo la seconda manifesta stagionale dei rossoblù. I ragazzi di Fraschetti, non solo non riescono a tenere le distanze dalla vetta, ma ancora una volta dimostrano di non riuscire a restare concentrati per due incontri nella stessa giornata. E se questo poteva essere perdonabile lo scorso anno, quando molti baby rossoblù erano al loro primo torneo a doppio incontro, quest’anno è molto meno scusabile. Non è possibile che una squadra possa giocare alla pari con la capolista al mattino e poi crollare in questo modo nel pomeriggio.

Giornata double face, dicevamo, non solo nei risultati ma anche nel gioco visto a Codogno. Prima partita di ottimo livello, oltre tutto contro una squadra sicuramente più esperta e arricchita dalla presenza di stranieri di peso come il bomber Penaloza, ex Bollate. Luca Capellano infatti tiene alla grandissima contro uno dei migliori line up di tutta la serie B, e al primo inning si permette di chiudere la ripresa lasciando al piatto proprio il venezuelano. Poi il giovane pitcher milanese paga un momento delicato al 4° inning quando subisce due doppi di fila da Rasoira e Penaloza, un singolo da Speziali e colpisce Bonvini mandando il Codogno sul 2-0. Il Milano dimezza subito le distanze con due valide di Fraulini e Luca Fraschetti, ma i padroni di casa chiudono il 5° sul 3-1con Velazquez spinto a casa da Speziali.

I rossoblù però non si arrendono, accorciano nuovamente al 6’ (doppio di Lo Monaco, a casa su errore difensivo) e pareggiano al 7’ con le valide di Fraschetti e ancora Lo Monaco. A quel punto Fraschetti si gioca la carta Gargamelli come rilievo di Capellano (che limita i danni a 6 sole valide in 6 inning), ma l’ex saronnese dopo aver chiuso bene il 7° inning, è sfortunato nell’8°: subisce un punto con tre battute in diamante e il Codogno strappa il 4-3 che difenderà fino in fondo. D’altra parte, con solo 6 valide (di cui 2 a testa per Fraschetti e Lo Monaco) in 9 inning e 4 errori difensivi, per il Milano era impossibile fare di meglio contro la capolista.

Nel secondo incontro, invece, tutta un’altra storia: Fraschetti ridà la palla a Pinazzi come lanciatore partente, ma la risposta è negativa e dopo un inning (con 2 strikeout ma anche 5 basi ball e 2 valide) è già il momento di Torri, che però non risolve i problemi rossoblù e a sua volta è costretto ad uscire al 4’. Sull’altro fronte i lanciatori codognesi non fanno molto meglio e la partita è una fiera di punti: 3-2 per il Codogno al 1’, 9-5 al 2’, 10-7 al 3’ e così via fino all’imbarazzante 20-11 finale dopo quattro ore e cinque minuti di partita, per la gioia di chi continua a sostenere la necessità di giocare incontri di nove inning (soprattutto a 31 gradi di temperatura!). Una partita da 19 valide a 17 per i padroni di casa, per non parlare degli errori, utile solo a sistemare qualche media battuta, come quelle di Turner (3 su 5 dopo lo zero del primo incontro),  Malli (3 su 3), Capellano (2 su 4), Fraulini (2 su 5), mentre si confermano Fraschetti (2 su 5) e Lo Monaco (1 su 5). Una partita che alla resa dei conti manda il Codogno in fuga verso i playoff, mentre per il secondo posto la lotta si riapre completamente, complice la doppia sconfitta casalinga e inattesa del Poviglio contro il Piacenza che ora è tornato in gioco assieme alla Crocetta che ha raggiunto il Milano al terzo posto. Domenica nuova trasferta a Parma per il recupero con lo Junior, ma questa volta servirà un cambio di passo

loghivari
FondazioneItaliaBlue logobaseballit Logosmi1a1a Logosmi1a1a2
colonnasinistra

listanews

Altre news

22 Settembre 2020
Tempo di nomination per il IX premio Doriano Donnabella...

19 Settembre 2020
Borroni, 60 anni di un pendolare del baseball...

17 Settembre 2020
Reyes, 6 kappa consecutivi per la seconda volta Capellano entra tra i primi 100 rossoblù...

14 Settembre 2020
Milano-Piacenza, un pari che fa male nella giornata più nera...

13 Settembre 2020
Milano-Piacenza, sfida chiave per puntare in alto...

09 Settembre 2020
Bancora-Capellano quinta coppia di sempre 2B-SS Secondo HR di Garrido: a un rossoblù non...

apri_rassegna

Rassegna Stampa

03 Giugno 2020

www.ilgiorno.it

colonnadestra

Headline milano46 logofibs