milano46

news

News

10

Apr
2019

Cifre e curiosità della stagione 2019, la 72ª della nostra storia
E’ un Milano verde: 19,6 anni di età media più “nonno” Morillo

I dati più curiosi del campionato che scatta domenica. Quinta stagione della presidenza Selmi; terza con Fraschetti in panchina; 19,6 anni l’età media della squadra con l’eccezione di Morillo che a 43 anni è l’8° giocatore più anziano della storia del Milano. Luca e Andrea Capellano la 23ª coppia di fratelli in rossoblù. Lo Monaco riparte da primatista di presenze, Pasotto vede “quota 100” e Pinazzi i 300 kappa

Quello che scatta domenica è il 72° campionato della storia del Milano, il 10° a livello di serie B dove il Milano ha giocato per la prima volta nel 1981. E’ anche il quinto campionato con Alessandro Selmi presidente che ora ha davanti solo quattro storici presidenti come Milesi (il fondatore, con 7 stagioni), Giulianelli (9), Ghitti (15) e Lepetit (18). Terzo campionato in panchina invece per Marco Fraschetti che eguaglia così Fernando Zerbini manager dal ’49 al ’51, Ennio Paganelli allenatore con Passarotto e Cameroni dal ’77 al ‘79 e Osvaldo D’Odorico alla guida dell’Ares Milano ’46 tra il ’99 e il 2001. Fraschetti con i suoi 53 anni è anche il terzo manager più “anziano” nella storia del Milano dopo D’Odorico (in panchina fino a 55 anni) e Piero Bonetti (59).

A proposito di anzianità, la rosa di quest’anno viaggia a un’età media di 19,6 anni, fatta eccezione per “nonno” Geronimo Morillo, il dominicano che sarà in campo anche in questo campionato “alla faccia“ dei 43 anni compiuti nel novembre scorso. Morillo eguaglia così l’americano Tom McCoy (che giocò a 43 anni con l’Ares Milano ’46 nel 2002) e Franco Cappato (che giocò anche lui a 43 anni con il Puntolis Milano nel 2007) all’8° posto tra i giocatori più anziani della storia rossoblù. Davanti a loro ci sono De Rossi (44 anni in B), Fernandez (45 anni in A2) e Passarotto (sempre a 45 anni ma in A1), Paolo Cherubini (che a 46 anni, 2 mesi e 23 giorni è stato il più “vecchio” rossoblù a giocare in A1 nel ’98). Roberto Sala (46 anni con l’Ares Milano ’46 in B), Gigi Cameroni (48 anni nell’81 sempre in B), fino al recordman assoluto Pierino Allara che giocò con il Cus Milano in serie C nel 2003 addirittura a 53 anni, 6 mesi e 1 giorno.

Morillo dunque può dare il necessario tocco di esperienza a una squadra che ripropone sostanzialmente la rosa dello scorso anno con quattro interessanti novità: il ritorno di Andrea Lo Monaco e Matteo Gargamelli, rispettivamente dopo 6 e 5 stagioni passate con la maglia del SenagoMilano, e l’arrivo di altri due pitcher come il bollatese Fabrizio Torri e Luca Capellano dell’Ares. Capellano che, raggiungendo il fratello Andrea, va a comporre la 23ª coppia di fratelli nella storia del Milano che vanno dai Pasotto (Raoul e Thomas i primatisti con 726 presenze in due) ai Mantegazza (Luigi e Roberto, solo 8 presenze per la coppia). Andrea Lo Monaco con le sue 129 partite giocate nel SenagoMilano è così il giocatore con più presenze in rossoblù della rosa attuale, seguito da Marco Pasotto con 98, che dunque in questo weekend può toccare quota 100. Nicolò Pinazzi è invece a 21 kappa dal suo 300° strikeout in rossoblù.

Primo turno di campionato, dunque, a Parma sul campo della Crocetta, dove il Milano ha già iniziato un campionato, proprio in serie B, 15 anni fa, nella stagione 2004, tra l’altro con due vittorie per 9-0 e 13-12. Tra l’altro è il secondo anno consecutivo che il Milano inizia il campionato in trasferta e per la seconda volta consecutiva parte in Emilia (l’anno scorso con due sconfitte a Reggio per 5-3 e 10-2). In assoluto il Milano inizia la propria stagione a Parma per la sesta volta: oltre al confronto già citato con la Crocetta, i rossoblù hanno aperto il campionato due volte in casa del Parma (in A1 nel 1986 e 1987) e una volta a testa sul campo dello Junior (in A2 nel 2002) e dell'Oltretorrente (in A2 nel 2015).

E’ la terza volta invece che il Milano inizia il campionato il 14 aprile. I due precedenti sempre in serie B: nel 2005 a Novara (vittorie rossoblù per 4-1 e 6-5) e nel 2007 al Kennedy sempre con il Novara (e anche questa volta con due vittorie esterne: 4-10 e 7-9 per i piemontesi).
Ultima curiosità numerica: le due sfide di domenica saranno la 2259 e 2260 nei 72 campionati disputati dal Milano con un bilancio fino ad oggi di 1330 vittorie rossoblù, 925 sconfitte e 3 pareggi con una media di 589. Proprio quella che Marco Fraschetti non vuole abbassare.

loghivari
FondazioneItaliaBlue logobaseballit Logosmi1a1a Logosmi1a1a2

listanews

Altre news

18 Apr 2019
Milano-Codogno, opening game sabato al Kennedy...

17 Apr 2019
Piero Avanzi, 60 anni da “tuttobaseball”...

14 Apr 2019
La serie B si apre con un doppio rinvio...

12 Apr 2019
Domenica a Parma contro la Crocetta scatta il campionato del Milano...

10 Apr 2019
Cifre e curiosità della stagione 2019, la 72ª della nostra storia E’ un Milano verde:...

08 Apr 2019
Milano pronto al debutto in campionato Fraschetti: "L'obbiettivo? Stare sopra quota 500"...

apri_rassegna

Rassegna Stampa

02 Apr 2019

La Gazzetta dello Sport

Headline milano46 logofibs